Nov2018
Città in ToscanaDove andare in Toscanacosa vedere a Firenze in mezza giornata

Esco dal buio del parcheggio sotterraneo. Mi ritrovo nella luce, in piazza della stazione. Davanti a me, la Basilica di Santa Maria Novella rapisce lo sguardo.

La gente arriva da ogni parte del mondo: vedo gruppi di turisti accompagnati dalle loro guide con l’ombrellino colorato, sento parlare in diverse lingue. Sono al centro del mondo.

É passato molto tempo dall’ultima volta che mio marito ed io ci siamo seduti in un caffè fiorentino. Eppure Firenze dista soltanto un’ora di auto, da casa nostra.

Ci perdiamo con facilità nella vita di tutti i giorni e dimentichiamo la bellezza intorno a noi. Oggi siamo qui per ricordarci dello splendore di Firenze: una città della Toscana che chiunque dovrebbe visitare almeno una volta nella vita.

Quello che amiamo di più di Firenze è la sua anima cosmopolita, l’eleganza dei palazzi rinascimentali, l’architettura delle chiese che ospitano opere di artisti straordinari: da Giotto a Botticelli, da Leonardo alle statue di Michelangelo.

Firenze, ogni volta riesce a stupirci.

L’itinerario a piedi che abbiamo programmato in questa giornata ci porterà ad attraversare l’Arno e a scoprire una Firenze più frizzante, lontano dai flussi classici del turismo.

Grazie a Made of Tuscanytour operator fiorentino, specializzato nell’incoming – abbiamo partecipato ad una visita guidata nel quartiere dell’Oltrarno, uno dei più cool al mondo.

Una passeggiata di due ore, tra locali e piccole trattorie, dove i laboratori artigianali si alternano ai santuari rinascimentali, come la Basilica di Santo Spirito e le gallerie di Palazzo Pitti.

Siamo felici di condividere con tutti voi, il nostro itinerario a piedi da Piazza Santa Maria Novella all’Oltrarno.

Firenze

Basilica Santa Maria Novella

Prima di incamminarci verso l’Oltrarno, ci fermiamo ad ammirare la Basilica di Santa Maria Novella, che si affaccia sull’omonima piazza.

É raggiungibile in pochi minuti a piedi, dalla stazione centrale di Firenze. La facciata della Basilica è spettacolare: ricoperta di marmo bicolore, chiaro e scuro. Uno splendido esempio del rinascimento fiorentino.

Se avete almeno mezz’ora a disposizione, vi consigliamo di visitarla per ammirare il famoso Crocifisso di Giotto (si trova a metà della navata centrale) e l’Adorazione del Bambino, un affresco del Botticelli.

Santa maria novella

Santa Maria Novella

Scopri la Guida dedicata alle tue vacanze in Toscana!

Cattedrale Santa Maria del Fiore

Da Piazza Santa Maria Novella proseguiamo in direzione Piazza del Duomo. Siamo appena entrati nel centro storico di Firenze.

Se non soffrite di torcicollo, alzate gli occhi al cielo e ammirate la bellezza irripetibile della Cattedrale di Santa Maria del Fiore, del Campanile di Giotto e del Battistero di San Giovanni.

Il complesso monumentale è completamente rivestito del pregiato marmo di Carrara, di Prato e di Siena, dai caratteristici colori bianchi, rossi e verdi.

Se avete alcuni giorni a disposizione per vedere Firenze, vi consigliamo di organizzare una visita al Museo del Duomo.

Si trova sul lato nord-est della piazza e raccoglie importanti opere di Donatello e la famosa “Pietà Bandini” di Michelangelo.

Santa Maria del Fiore

Particolare Cattedrale Santa Maria del Fiore

cosa vedere a Firenze in mezza giornata

Veduta su Ponte Vecchio. Foto tratta dal nostro profilo Instagram

Piazza della Signoria

Da Piazza Duomo, proseguiamo verso Piazza della Signoria, passando per Via dei Calzaiuoli: la strada ideale per lo shopping.

La piazza è considerata da sempre, il simbolo dell’antico potere politico fiorentino.

La bellezza che regna nel piazzale potrebbe addirittura confondervi. Per questo, vi consigliamo di sedervi in uno degli eleganti caffè e concedervi un attimo di relax, come abbiamo fatto noi.

Palazzo Vecchio, con la sua mole, è ciò che domina la piazza. Un tempo, ospitava i magistrati fiorentini che intorno al ‘300 governavano la città.

Una tappa che secondo noi non potete saltare quando siete in Piazza della Signoria, è la Loggia dei Lanzi.

Qui, potete vedere il famoso Perseo in bronzo di Benvenuto Cellini, con in mano la testa della medusa e il Ratto delle Sabine del Giambologna.

Una curiosità: il famoso David di Michelangelo, vicino all’ingresso del palazzo non è quello originale così come non lo sono le due opere di Donatello accanto al portone: il leone in pietra e Giuditta e Oloferne in bronzo.

Ve lo diciamo, caso mai qualcuno ve lo chiedesse.

Il David originale è nella Galleria dell’Accademia.

Il leone di Donatello, noto come “Il Marzocco” si trova invece nel Museo del Bargello di Firenze.

L’originale di Giuditta e Oloferne è all’interno di Palazzo Vecchio, nella Sala dei Gigli.

 

La Galleria degli Uffizi

Uno dei musei più importanti del mondo. Lo raggiungete in due minuti da Piazza della Signoria.

Merita senz’altro un’accurata visita guidata per non perdersi le più belle opere d’arte del Rinascimento italiano: da Tiziano a Botticelli, da Michelangelo a Raffaello.

Adesso è arrivato il momento di allungare il passo e attraversare l’Arno.

Ci aspetta una passeggiata di dieci minuti tra antichi palazzi e deliziosi bar all’aperto.

Attraversiamo l’affollato Ponte Vecchio, uno dei luoghi più iconici e “instagrammati” di Firenze. Percorrendo Via de’ Guicciardini, raggiungiamo l’Oltrarno in un attimo.

Palazzo Vecchio

Palazzo Vecchio

 

Cosa vedere a Firenze in mezza giornatacosa vedere in mezza giornata a Firenze

Oltrarno, il quartiere più cool del mondo: cosa vedere

L’Oltrarno è il quartiere di Firenze “al di là” dell’Arno.

É una zona vivace, ricca di piazze, chiese e giardini. Qui trovate i migliori artigiani del cuoio con le loro “botteghe” accoglienti, dove espongono creazioni uniche e decisamente “made in Italy”: dalle borse alle cinture, dai guanti in pelle, alle scarpe lavorate a mano.

Se dovessimo dire che profumo ha Firenze, risponderemo senza esitare: quello del cuoio. Un’essenza aspra e al tempo stesso dolce che sa resistere al passare del tempo.

Oltrarno è anche storia, arte, architettura, shopping e soprattutto cibo. Tra trattorie e osterie, sarà difficile scegliere dove fermarsi a mangiare.

Ma voi non indugiate: ogni vostra scelta sarà ottima.

Qualunque ristorante preferiate, vi consigliamo di assaggiare le specialità della casa: piatti a base di cinghiale per gli amanti della carne, ma anche pasta fresca fatta in casa, verdure di stagione e gli imperdibili antipasti a base di salumi toscani.

Adesso fatevi un regalo: una passeggiata tra Piazza Santo Spirito e Borgo San Frediano.

Lasciata la piazza alberata di Santo Spirito, circondata di locali, bar e ristoranti proseguite per Via Sant’Agostino.

In 10 minuti raggiungerete il rione di Borgo San Frediano: uno dei pochi ad aver mantenuto intatta la sua atmosfera popolare.

Qui il caos si attenua e scoprirete i migliori laboratori di artigiani fiorentini che ci sono in città.

cosa vedere a Firenze in mezza giornatacosa vedere a Firenze in mezza giornata

firenze cuoiofirenze oltrarno

Palazzo Pitti

Il più grande palazzo fiorentino si trova nel quartiere dell’Oltrarno: Palazzo Pitti.

La sua facciata è lunga duecento metri. La costruzione dell’edificio iniziò a metà del ‘400 e fu voluta da Luca Pitti, un ricco uomo d’affari di Firenze.

Un secolo dopo, il palazzo fu acquistato da Cosimo I de’ Medici. Oggi ospita quattro musei e una strepitosa collezione di opere d’arte: dipinti, arredi e sculture dal Neoclassicismo fino ai primi del 1900.

Palazzo Pitti

Palazzo Pitti

Giardino di Boboli

Alle spalle del Palazzo Pitti si trova il Giardino di Boboli, voluto dalla famiglia dei Medici.

Successivamente, sia i Lorena che i Savoia si occuparono della cura di questo splendido parco italiano.

É considerato un “giardino monumentale”, per le imponenti sculture che ospita al suo interno: la scenografica Grotta del Buontalenti, la Fontana del Bacchino e la Fontana dell’Oceano.

Per visitarlo ci vogliono almeno un paio d’ore.

Se volete godere di una splendida vista del giardino, dall’alto, fate un salto a Piazzale Michelangelo. Considerata la distanza, vi consigliamo di andare in auto o con i mezzi pubblici.

Giardino di Boboli, Grotta Buontalenti

Giardino di Boboli, Grotta Buontalenti

La Chiesa di Santa Felicita

Una delle più antiche chiese di Firenze. Conserva al suo interno alcuni importanti capolavori del periodo rinascimentale, tra i quali la Pala della Deposizione del Pontorno.

Se volete vedere bene l’opera, dovete accendere una luce posizionata sopra l’altare che si attiva inserendo 1 euro nell’apposita fessura.

 

La Basilica di Santo Spirito

Considerata il capolavoro fiorentino del Brunelleschi. Al suo interno è conservato il Crocifisso in legno, di Michelangelo.

 

La Chiesa di San Frediano in Cestello

Una delle chiese che a noi è piaciuta di più. Al suo interno è custodita la Madonna del sorriso: una statua in legno scolpita tra il XIII ed il XIV secolo, a cui la popolazione fiorentina è devota.

 

É arrivato il momento di salutare l’Oltrarno. Ci incamminiamo verso il Ponte di Santa Trinita.

Molto meno affollato di Ponte Vecchio e forse per questo, il più amato dai fiorentini, soprattutto all’ora del tramonto.

Sarà che da qui, si gode di una vista più tranquilla sul Ponte Vecchio o forse perché in un attimo sei di nuovo in centro, fatto sta che, ti sa regalare una prospettiva diversa e un po’ meno turistica, di Firenze.

Vi consigliamo, come abbiamo fatto noi, di attraversarlo al crepuscolo, con l’Arno che scorre lento lento sotto di voi e si tinge dei colori chiaroscuri della sera.

É il posto ideale per un aperitivo o per gustare un trancio di pizza con i pomodorini freschi, lungo uno dei ponti più belli d’Italia.

Cosa vedere a Firenze in mezza giornata

Chiesa di San Frediano in Cestello

ponte-santa-trinita Firenze

Ponte Santa Trinita al tramonto, foto di Nicola Albano

Consigli utili

Il tour che vi abbiamo raccontato, fa al caso vostro:

  • se amate camminare
  • se volete restare lontani dalla folla di turisti che ogni giorno visita la città
  • se avete poche ore a disposizione
  • se volete scoprire qualche angolo nascosto della città, accompagnati da una guida esperta

Se arrivate a Firenze in auto, vi consigliamo di parcheggiare a pagamento, nel parcheggio sotterraneo della stazione centrale, Santa Maria Novella.

Firenze è comodamente raggiungibile in treno o in aereo dalle principali città italiane.

Vi consigliamo di scegliere il mezzo di trasporto più idoneo alle vostre esigenze.

Per organizzare la vostra visita guidata al quartiere dell’Oltrarno, contattate il Tour Operator Made of Tuscany, via email all’indirizzo info@madeoftuscany.itoppure telefonate al numero 055 218717.

 

cosa vedere in mezza giornata a Firenze